Concerto Natale 2018

      




Viaggi Sociali del MDA

        

Soci Sostenitori

  

Servizi

Seguire una dieta vegetariana allunga la vita. A dimostrarlo è uno studio pubblicato su Jama Internal Medicine da un gruppo di ricercatori guidato da Michael Orlich della Loma Linda University (Usa) che ha coinvolto più di 70 mila fra uomini e donne. Sulla base delle risposte fornite a un questionario specifico i partecipanti sono stati divisi in cinque gruppi: non vegetariani, semi-vegetariani, pesco-vegetariani (che escludono la carne, ma mangiano pesce e frutti di mare), latto-ovo-vegetariani (che mangiano anche latticini e uova) e vegani (che escludono tutti i prodotti di origine animale).

Il monitoraggio del loro stato di salute ha invece permesso di stabilire un'associazione tra la scelta di un'alimentazione vegetariana e una riduzione del 12% del rischio di morire per una qualsiasi causa rispetto ai non vegetariani. Nel caso dei pesco-vegetariani, dei vegani e dei latto-ovo-vegetariani questa associazione è risultata meno significativa. “Alcuni dati – spiegano gli autori - suggeriscono che il regime alimentare vegetariano possa essere associato ad una mortalità ridotta”. E', però, ancora presto per pronunciare la sentenza definitiva. Infatti lo stile dei vita dei partecipanti appartenenti al gruppo dei vegetariano è risultato, in media, più salutare rispetto a quello dei non vegetariani, con meno alcol, meno fumo e più attività fisica. Non solo, in base ai dati raccolti gli uomini trarrebbero più beneficio dalla dieta mediterranea rispetto alle donne e sarebbero esposti a un minor rischio di malattie cardiache fatali e di ischemia cardiaca.

 

 Fonte: http://salute24.ilsole24ore.com

Traduttore

Letture Consigliate

    

Pagina Facebook

Contatore Visite

709582
oggioggi730
IeriIeri824
Questa SettimanaQuesta Settimana730
Questo MeseQuesto Mese2372
TotaliTotali709582